Tim Cup # MILAN - F. C. INTER : 1 - 0

MILANO - Il Milan si aggiudica il secondo #DerbyMilano stagionale eliminando l'Inter ai quarti di finale della TIM Cup: al termine di una partita infinita, i rossoneri escono vincitori grazie alle rete messa a segno da Patrick Cutrone al minuto 104, pochi istanti prima della fine del primo tempo supplementare. I 15' iniziali si caratterizzano per un sostanziale equilibrio in campo. Il primo squillo del match arriva al 19', quando Bonaventura impatta di testa il cross da destra di Kessie: Handanovic alza in corner. Cinque minuti più tardi, sugli sviluppi di un corner calciato da Cancelo, Perisic trova il gol con la complicità di Antonio Donnarumma: la rete nerazzurra viene però annullata dal VAR, che segnala la posizione irregolare di Ranocchia all'interno dell'area piccola. Passato lo spavento, il Milan torna a rendersi insidioso al 29' con Suso, che si incunea dentro l'area interista: il destro a incrociare dello spagnolo viene respinto da Handanovic.

 

La risposta della squadra di Spalletti non si fa attendere: al 33' Icardi spizza di testa il cross tagliato di Joao Mario, non inquadrando di poco lo specchio della porta. Antonio Donnarumma, con una uscita spericolata al minuto 35, anticipa Icardi sul filtrante di Gagliardini e poi, appena prima della fine della prima frazione, Biglia va alla conclusione col mancino dal limite: tentativo fuori misura. Si torna dunque negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0. Il #DerbyMilano riprende senza cambi e coi rossoneri subito in avanti: il destro a incrociare di Kessie viene sporcato in angolo dalla retroguardia nerazzurra. Al 52' Joao Mario lancia Icardi in campo aperto: il controllo dell'argentino non è impeccabile e Antonio Donnarumma riesce a chiudere coi piedi uscendo dalla propria area di rigore. Il Milan risponde al 56' con un destro di Bonaventura dal limite che termina alto di poco. Al 60' l'Inter ha una grande chance per sbloccare il match: sulla sponda perfetta di Icardi dopo il gran lavoro di Vecino, Joao Mario sottomisura non riesce a superare Antonio Donnarumma, che mette in calcio d'angolo.

Trascorrono cinque minuti ed è il Milan a sfiorare il vantaggio: Handanovic smanaccia il cross teso di Suso, Bonaventura interviene di testa a porta spalancata ma alza troppo la mira. Spalletti manda in campo Borja Valero e Brozovic al posto di Joao Mario e Gagliardini per dare nuova linfa al centrocampo ma sono ancora i rossoneri ad andare vicini al gol al 79' con un sinistro a giro di Suso, sporcato da un difensore nerazzurro, che accarezza l'incrocio dei pali prima di terminare sul fondo. L'Inter reagisce due minuti più tardi con una bella combinazione tra Brozovic e Perisic, che però apre troppo il mancino e non inquadra la porta. Ancora il numero 44 nerazzurro protagonista al minuto 87: il suo potente sinistro dal limite mette in difficoltà il portiere avversario, che riesce poi a opporsi in qualche modo anche sul tap-in di Candreva. Il botta e risposte prosegue fino all'ultimo dei quattro minuti di recupero, col Milan ancora vivo in area interista prima con Calhanoglu e poi con Suso, ma lo 0 a 0 non si sblocca: si va ai supplementari.

La partita resta in bilico anche nei primi 15 minuti extra ma, proprio allo scadere del primo tempo supplementare, il Milan va in vantaggio: sul cross da destra di Suso, Cutrone (subentrato a Kalinic nel corso della ripresa) si inserisce nel cuore dell' area nerazzurra e supera Handanovic con un tocco di prima intenzione. A nulla servono gli sforzi della squadra di Spalletti nel corso del secondo extra time: il risultato non cambia più, il Milan si impone per 1 a 0 e strappa il pass per le semifinali di TIM Cup.

MILAN-INTER 1-0
Marcatori: 104' Cutrone

MILAN: 90 A. Donnarumma; 20 Abate (53' 2 Calabria), 19 Bonucci, 13 Romagnoli, 68 Rodriguez; 79 Kessie, 21 Biglia, 73 Locatelli (73' 10 Calhanoglu); 8 Suso, 7 Kalinic (75' 63 Cutrone), 5 Bonaventura
disposizione: 30 Storari, 65 Soncin, 9 André Silva, 11 Borini, 17 Zapata, 18 Montolivo, 22 Musacchio, 29 Paletta, 31 Antonelli
Allenatore: Gennaro Gattuso

INTER: 1 Handanovic; 7 Cancelo, 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 55 Nagatomo; 11 Vecino, 5 Gagliardini (75' 77 Brozovic); 87 Candreva (101' 23 Eder), 10 J. Mario (67' 20 B. Valero), 44 Perisic; 9 Icardi
A disposizione : 27 Padelli, 46 Berni, 17 Karamoh, 21 Santon, 29 Dalbert, 98 Lombardoni, 99 Pinamonti
Allenatore: Luciano Spalletti

Ammoniti: Locatelli (M), Biglia (M), Skriniar (I), Cutrone (M), Vecino (I), B. Valero (I)

Recupero: 1' + 4' + 1' + 1'

Arbitro: Guida
Assistenti: Meli, Crispo
IV uomo: Pairetto
Addetti VAR: Massa, Vuoto

 

http://www.corrieredellosport.it 

http://www.inter.it