Chievo Verona – F. C. INTER : 1 – 2 (Icardi 52', Perisic 62')

VERONA - L'Inter prosegue la sua corsa verso una qualificazione alla prossima Champions League con una vittoria sul campo del Chievo Verona. Vittoria maturata nella ripresa con le reti di Icardi e Perisic, ma è tutta la reazione della squadra ad un primo tempo in cui le occasioni migliori le avevano avute i padroni di casa a dare segnali positivi. In avvio meglio il Chievo Verona quindi, con i nerazzurri che si fanno vedere con una punizione dalla distanza di Cancelo, larga. I padroni di casa invece si fermano invece al palo al minuto 12': sinistro di Cacciatore che si infrange sul montante alla sinistra di Handanovic. Entra poi in scena Samir, che per due volte si oppone alle conclusioni prima di Giaccherini, deviando in corner il destro dal limite dell'ex Azzurro, poi ancora su Cacciatore e Pucciarelli in contropiede. Nel mezzo, tra il 2' e la mezzora Perisic e Icardi scaldano l'intesa ma non impensieriscono mai veramente Sorrentino.

Nella ripresa cresce l' Inter, si accendono Rafinha e definitivamente Perisic e i nerazzurri passano due volte in 10 minuti. Brozovic calcia dal limite, Sorrentino si oppone a mano aperta, D'Ambrosio piomba sul rimpallo ed è freddissimo nel servire Icardi che appoggia a porta vuota. Valeri prima annulla per presunta posizione di offside di D'Ambrosio, poi il VAR conferma la bontà della posizione di partenza del difensore nerazzurro ed è 1-0 Inter. I ragazzi di Spalletti prendono ulteriore fiducia e raddoppiano al 62 ' al termine di un'azione da applausi: ripartenza tra le linee di Rafinha che serve Perisic, tocco di prima ad allargare per Karamoh che ritrova Rafinha al limite; assist di prima per la corsa di Perisic che ha seguito l'azione e con un tocco morbido con il mancino supera Sorrentino in uscita.

L'Inter prova a congelare il match, ma deve fare i conti che il ritorno del Chievo Verona che dopo aver subito il 2-0 inserisce Birsa e crea qualche pericolo dalle parti del connazionale Handanovic su calcio piazzato. I padroni di casa accorciano le distanze con Stepinski proprio a pochi secondi dall'indicazione del recupero: palla in verticale e l'attaccante entrato da pochi minuti sceglie il momento giusto per tagliare e calciare con il destro a incrociare. Nel recupero l'ultimissimo assalto del Chievo termina con un nulla di fatto e fa tirare un sospiro di sollievo. Vittoria doveva essere, vittoria è stata. #ForzaInter!


CHIEVOVERONA-INTER 1-2

Marcatori: Icardi (52'), Perisic (62'), Stepinski (90')

CHIEVOVERONA: 70 Sorrentino; 29 Cacciatore, 40
Tomovic, 14 Bani, 2 Jaroszynski (60' Castro 19); 4 Rigoni, 8 Radovanovic, 56 Hetemaj; 17 Giaccherini (66' Birsa 23); 20 Pucciarelli (83' Stepinski 9), 45
Inglese.

A disposizione: 90 Seculin, 98 Confente, 3 Dainelli, 5 Gamberini, 12 Cesar, 27 Depaoli, 31 Pellissier, 69 Meggiorini, 77 Bastien.
Allenatore: Rolando Maran

INTER: 1 Handanovic; 7 Cancelo, 37 Skriniar, 25 Miranda, 33 D'Ambrosio; 20 B. Valero (76' Vecino 11), 77 Brozovic; 17 Karamoh (66' Santon 21), 8 Rafinha, 44 Perisic (89' Candreva 87); 9 Icardi.

A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Lisandro, 13 Ranocchia, 23 Eder, 29 Dalbert, 99 Pinamonti.
Allenatore: Luciano Spalletti

Ammoniti: Cancelo (46'), Pucciarelli (75')

Recupero: 1' - 5'

Arbitro: Valeri
Assisenti: Marrazzo, Paganessi
IV uomo: Pasqua
Addetti VAR: Mazzoleni, Dobosz

 

http://www.gazzetta.it

http://www.corrieredellosport.it

http://www.inter.it/

http://www.tuttosport.com/