F. C. INTER - Sassuolo : 1 – 2 (80' Rafinha)

MILANO - L'Inter gioca, attacca e crea ma viene clamorosamente beffata a San Siro dal Sassuolo. L' anticipo serale della 37^ giornata della Serie A TIM termina 2-1 per gli emiliani, risultato che lascia i nerazzurri a -2 in classifica dalla Lazio, impegnata domani a Crotone: allo 'Scida' i laziali non dovranno ottenere i tre punti per permettere alla squadra di Luciano Spalletti di andare a Roma il 20 maggio con ancora intatta la possibilità di conquistare il quarto posto. Si gioca in un'atmosfera da brividi, i quasi 70.000 di San Siro sono (come sempre) spettacolari in occasione dell'ultima partita casalinga stagionale dei nerazzurri.

Il Sassuolo, già salvo e senza problemi di classifica, scende in campo con un atteggiamento propositivo e prova a farsi vedere dalle parti di Handanovic già al 4', con un colpo di testa di Missiroli che termina sul fondo. L'Inter risponde al 12' con un tentativo di Candreva respinto da Consigli, ma l'esterno interista era comunque in posizione irregolare. Due minuti più tardi, Duncan ha spazio sulla sinistra: il tentativo mancino del ghanese non inquadra lo specchio della porta. Al 23' Brozovic (alla 100^ presenza in Serie A TIM) stende Adjapong al limite dell'area nerazzurra: giallo per il croato e punizione per il Sassuolo. Politano si incarica della battuta e beffa sia la barriera, sia Handanovic con un sinistro rasoterra che si insacca nell'angolino: è il gol del vantaggio per gli emiliani.

 

La squadra di Spalletti reagisce al 31' con un destro dalla distanza di Brozovic, deviato in corner da Consigli. Ancora insidiosi gli ospiti al 33': Berardi scappa sulla destra e calcia ad incrociare, Handanovic blocca in due tempi. A questo punto, l'Inter alza la pressione: al 34' Icardi si incunea in area neroverde ma calcia malamente col sinistro, al 36' Consigli respinge un destro da fuori di Rafinha ma soprattutto devia in corner il precisissimo rasoterra dal limite di Candreva al 37'. Al 42' Icardi trova la rete sul servizio profondo di Brozovic ma l'arbitro annulla per l'offside del capitano che, al 44', non sfrutta una grande occasione: il suo destro ravvicinato sul cross rasoterra di Perisic viene respinto da Consigli, ancora una volta reattivo. Si va così all'intervallo col Sassuolo avanti per 1 a 0.

Le squadre rientrano in campo con gli stessi ventidue uomini del primo tempo. Fioccano le occasioni ad inizio ripresa: al 48' Adjapong in tackle chiude in extremis Candreva dentro l'area, sul ribaltamento di fronte Handanovic risponde con la mano aperta al destro di Berardi. Al 50' l'estremo difensore sloveno respinge la potente conclusione mancina di Duncan: il pallone termina sui piedi di Berardi che non
trova però il tempo per calciare. Di nuovo Inter al 51': Brozovic appoggia dentro l'area per l'accorrente Rafinha , il cui piattone sinistro trova la risposta col corpo di Consigli.
Spalletti si gioca la carta Karamoh (dentro al 57' per Candreva), subito dopo Lemos con la punta del piede anticipa di un soffio Icardi pronto a colpire di testa a pochi passi dalla porta. I nerazzurri continuano a premere alla ricerca del gol del pareggio. Al 70' nuova, enorme chance per Icardi: Adjapong anticipa Perisic dentro l'area e serve involontariamente l'argentino, la cui conclusione ravvicinata viene bloccata da Consigli. Così, incredibilmente, al 72' arriva il raddoppio del Sassuolo, grazie ad un potente destro di Berardi dal limite che finisce direttamente all'incrocio.

L'Inter reagisce con l'orgoglio: al minuto 80 Rafinha trova il gol con un fendente mancino dal limite, che sbatte sul palo e si deposita in rete. La sfida si accende: all'82' Eder (subentrato nel frattempo a Vecino) fa sponda per Icardi , il cui destro a botta sicura viene respinto col corpo dal disperato intervento in chiusura di Lemos. Gli ultimi minuti di gioco sono un assalto alla porta del Sassuolo: a 3' dal termine Eder entra in area palla al piede ma la sua conclusione viene respinta col corpo da un difensore. L'arbitro concede sei minuti di recupero. Doppia, clamorosa chance al 95': prima Consigli dice ancora una volta di no ad Eder, poi Brozovic apre troppo il destro sull'assist di Perisic. Arriva, inesorabile, il triplice fischio finale: Inter-Sassuolo termina 1-2, tra gli applausi comunque convinti del pubblico di fede interista per Spalletti e i giocatori.

INTER-SASSUOLO 1-2
Marcatori: 25' Politano (S), 72' Berardi (S), 80' Rafinha (I)

INTER: 1 Handanovic; 7 Cancelo, 37 Skriniar, 13 Ranocchia (77' 20 B. Valero), 33 D'Ambrosio; 11 Vecino (71' 23 Eder), 77 Brozovic; 87 Candreva (58' 17 Karamoh), 8 Rafinha, 44 Perisic; 9 Icardi
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Lisandro, 5 Gagliardini, 21 Santon, 25 Miranda, 29 Dalbert, 99 Pinamonti
Allenatore: Luciano Spalletti

SASSUOLO: 47 Consigli; 5 Lemos (84' 55 Letschert), 15 Acerbi, 39 Dell'Orco; 98 Adjapong, 7 Missiroli, 4 Magnanelli, 32 Duncan, 26 Rogerio; 16 Politano (71' 30 Babacar), 25 Berardi (79' 90 Ragusa)
A disposizione: 77 Pegolo, 70 Marson, 6 Mazzitelli, 8 Biondini, 10 Matri, 17 Pierini, 22 Frattesi, 29 Cassata, 38 Ferrini
Allenatore: Giuseppe Iachini

Ammoniti: Berardi (S), Brozovic (I), Lemos
(S)

Recupero: 1' + 6'

Arbitro: Abisso
Assistenti: Del Giovane, Prenna
IV uomo: La Penna
Addetti VAR: Di Bello, Crispo

 

http://www.gazzetta.it

http://www.corrieredellosport.it

http://www.inter.it/

http://www.tuttosport.com/